Il Campionato mondiale F1 Sidecar è assolutamente folle (video)

Il Campionato mondiale Sidecar, noto anche come Superside, è il campionato di velocità organizzato dalla FIM per i sidecar. La categoria sidecar fu inclusa nel motomondiale già dalla sua prima edizione, ma la denominazione “Superside” fu coniata nel 1997, quando fu decisa l’esclusione dei sidecar dal circuito organizzativo del motomondiale e l’accorpamento a quello del campionato mondiale Superbike.

Pilotaggio
Spingere un sidecar al limite delle sue prestazioni impone al pilota e al passeggero una particolare e spettacolare tecnica di pilotaggio per avere la meglio sulla marcata asimmetria del veicolo, sia geometrica sia della distribuzione dei pesi, che influenza pesantemente la dinamica del veicolo: sempre presente nel sidecar è l’imbardata indotta dalla spinta del motore in accelerazione (che fa girare il veicolo dalla parte del carrozzino) e dai freni nel caso opposto (con opposto effetto). Inoltre la moto, che è molto più pesante del carrozzino e non può piegarsi per contrastare la forza centrifuga, tende a ribaltarsi quando affronta a velocità eccessiva (detto “punto di ribaltamento“) una curva dal lato del carrozzino, imponendo all’equipaggio di contrastare questo effetto spostando il loro peso all’interno della curva. Tale compito grava fondamentalmente sul passeggero, che resta acquattato dietro la carena durante la percorrenza dei tratti rettilinei per opporre la minore resistenza aerodinamica e si appende letteralmente a sbalzo in curva, spostando il proprio peso verso il centro della curva per mantenere il baricentro dell’intero “sistema” (il sidecar più il suo equipaggio) nella posizione più vantaggiosa per l’equilibrio del mezzo, rendendolo così sostanzialmente più veloce.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...